Bastione Santa Toscana Verona

Bastione Santa Toscana Verona

Paolo M.
La rondella di S. ToscanaCostruita contemporaneamente alla porta, nel 1520. Nel 1546 i lavori non erano ancora terminati, stando alla relazione del Sanmicheli:” Al torion de Santa Toschana li bisogna portar pur asai tera per impirlo”. Dalla Porta del Vescovo “alla porta di S.Giorgio i bastioni son tutti rotondi, ma così grandi , così massicci, e così ben muniti, che ben meritano di essere osservati. Prendasene saggio dal primo di S. Toscana. Ha dieci cannoniere in giro, cavate nel muro grossissimo, che fa parapetto, con due feritoie oblique a lato di ciascheduna per moschetti e con tromba, che assai si allarga nel di fuori, per poter ferire a piacere. Su i fianchi ha le casematte con ampio ingresso, grandi ed alte, co’ lor fori sopra presso il muro: le cannoniere vengono a radere il fosso”. Abbiamo trascritto per intero la descrizione del Maffei perché l’intervento ottocentesco ha completamente trasformato la fortificazione veneta: fianchi rettilinei , con casematte, rivestiti di tufo ad opus poligonale le hanno dato la forma di bastione; la rondella resta visibile sul saliente con paramento in laterizio. Le cannoniere sono parzialmente nascoste dall’interramento del fossato. Completamente alterata la piattaforma superiore, sconvolta dai bombardamenti come scriveva Tommasoli e oggi trasformata in parco giochi #castello #difesa #ferro #forte #mura #muraglia #petra #rock #scaligeri #torre
Default Title