Basilica di Nostra Signora di Bonaria

Basilica di Nostra Signora di Bonaria

Michelangelo Rucher
Description
Il Santuario, primo esempio di architettura gotico-catalana in Sardegna, sorge sul Colle di Bonaria, nel luogo (allora detto di Buenaire, cioè "buona aria") in cui il re Alfonso d'Aragona, nel 1324, aveva fatto costruire un castello fortificato per conquistare il Castello di Cagliari, roccaforte dei Pisani. Nel 1335 il re donò la chiesa ai frati dell'Ordine di Santa Maria della Mercede, che vi costruirono un convento, che ancora abitano. La costruzione della Basilica, che affianca il Santuario, risale al 1704, quando i frati mercedari decisero di edificare una chiesa più grande in onore della Vergine di Bonaria. La chiesa, costruita su progetto dell'architetto piemontese Antonio Felice De Vincenti, era stata progettata in origine in stile barocco; i lavori subirono però delle interruzioni, e verso la fine del XVIII secolo vennero affidati all'architetto Giuseppe Viana, che rielaborò il progetto in stile neoclassico. I conquistadores spagnoli diedero per devozione il suo nome alla capitale dell'Argentina, Buenos Aires. #Abbazia #Aragona #Barocco #Basilica #Buenos_Aires #Cagliari #Cattedrale #Chiesa #Italia #Neoclassico #Santuario #Sardegna
Default Title