Castello della Zisa

Castello della Zisa

cooper
Description
Il castello della Zisa fu costruito durante la dominazione dell’isola da parte dei normanni nel ΧII secolo. La costruzione, voluta da Guglielmo Ι D'Altavilla, fu terminata nel 1175 da architetti arabi sotto il regno del figlio Guglielmo II. Durante l’epoca normanna venne usato come residenza estiva; Col passare dei secoli, furono applicate alla struttura delle modifiche; nel trecento venne realizzata la merlatura abolendo l’iscrizione araba; nel 600, divenuto residenza di Don Giovanni di Sandoval, venne realizzato lo stemma dei due leoni all’ingresso, si modificarono molti ambienti e le finestre sui prospetti. Col la morte dei Sandoval nel 1808, divennero proprietari i Notarbatolo che lo utilizzarono fino al 1950 quando la regione espropriò il castello. Negli anni 80 il castello restaurato venne restituito alla pubblica fruizione. Nelle sale del castello sono esposte manufatti islamici come le musciarabia (paraventi in legno) e degli utensili di uso comune e di arredo. Sulla volta dell’ingresso sono dipinti alcuni diavoli, che sono i protagonisti di una leggenda popolare, in cui si dice che siano i custodi di un incantesimo che nasconde il tesoro dell’imperatore; durante la festa dell’annunziata essi si muovono, storcono la coda e non è possibile contarli con esattezza; e da qui che nasce il detto “ E chi su ,li diavoli di la Zisa”, che si usa quando non si può sapere con esattezza una cosa. #castello_della_Zisa
Default Title