Ponte della Vittoria

Ponte della Vittoria

Sebastiano F.
Il ponte ebbe il nome dalla Vittoria di Vittorio Veneto (4 novembre 1918).Il Comune bandì concorso nazionale per un ponte monumentale ad esaltazione della Vittoria ed a ricordo dei Caduti veronesi. Quaranta furono i concorrenti. Il 28 giugno 1925, la commissione giudicatrice - con capo il Sen. Corrado Ricci - aggiudicò il primo premio e l'esecuzione al progetto «Nec discendere nec morari» dell'architetto Ettore Fagiuoli e dell'ingegner Ferruccio Cipriani, affermando la persuasione «che con opportune facili modificazioni quel ponte sarà degno ornamento della bellissima Verona e degna celebrazione della Vittoria».
Default Title