Torre Civica di Camposampiero

Torre Civica di Camposampiero

Alberto
L’eco degli importanti avvenimenti di cui Palazzo Tiso fu testimone nei secoli passati risuona ancora distinto soprattutto nella torre civica che svetta al suo fianco.Proprio la torre, originale nella parte inferiore e modificata alla sommità, ci riporta col suo aspetto austero al periodo medioevale nel quale venne edificato l’intero sistema difensivo. Essa è alta 32 metri ed ha una pianta quadrata leggermente irregolare ( m. 6.00 x 6,50). Oltre a mattoni d’argilla, per la sua costruzione venne utilizzato abbondante materiale di ripiego. Una moderna scala in legno da accesso ai piani alti, caratterizzati da solai, pure in legno. La parte superiore, adattata per ordine del podestà veneto di Camposampiero Giacomo Salomone, intorno al 1600, presenta all’esterno, l su ciascun lato, due ordini di finestre ad arco ed all’interno una volta in cotto con mattoni a coltello, recentemente coperta con strato cementizio. La bella campana bronzea, risalente al 1556 ora sostituita da una copia, è conservata e visibile all’interno di Palazzo Tiso. Da notare, all’esterno della torre sul lato sud, una meridiana policroma con scritta latina, due stemmi d’epoca veneziana e, quasi alla sommità, un dipinto di buona fattura, raffigurante una Madonna con Bambino, recentemente ristrutturata.
Default Title